Archive for the ‘Politica’ Category

h1

Se io fossi un talebano

lunedì, 26 marzo 2007

Ma voi cosa ne pensate della recente operazione Mastrogiacomo e più in generale dei riscatti pagati per liberare inviati, giornalisiti, fotografi, tecnici, assistenti, etc. etc. presenti attualmente nei vari teatri di guerra come l’Iraq e l’Afghanistan?
Io non sono d’accordo sull’operato delle varie organizzazioni e con l’approccio che i governi hanno nel gestire queste situazioni.
Nessuno obbliga nessuno a fare l’inviato, il soldato, la guardia del corpo, etc. etc. in zone a rischio: ormai, consapevoli di quello che accade là da vari anni, tutti sanno cosa si rischia.
E’ pericoloso essere un soldato, in Iraq. E’ pericoloso essere un fotoreporter in Afghanistan.
Lo si fa forse per la gloria, per dovere, o semplicemente per il denaro, consapevoli che in gioco c’è la propria vita.
Ed allora perchè è poi necessario pagare riscatti (con i soldi della comunità) i cui proventi saranno utilizzati per finanziare altre azioni terroristiche, oppure liberare prigionieri, vanificando l’operato di quelli che hanno rischiato magari anche la loro vita per far sì che quelle persone non restassero pericolosamente libere di agire?
Insomma, si va là per la propria gloria personale o il proprio portafoglio, ma se le cose vanno male a rimetterci è l’intera comunità.
Io farei un pò come si vede ogni tanto nei film di spionaggio, quando gli 007 di turno, prima della missione, sanno che se saranno presi in territorio nemico non avranno nessun tipo di appoggio.
Se io fossi un talebano la vicenda Mastrogiacomo avrebbe per me la seguente morale: se sequestrandone uno ne ho liberati cinque, per liberarne cinquanta basterà sequestrare altri dieci italiani! O forse meno… 😦

Annunci
h1

281 (e due!)

giovedì, 22 febbraio 2007

Che fossero messi male si era capito già da tempo ma che resistessero solo 281 giorni proprio non me lo aspettavo.
Avevo pronotiscato, il giorno dopo i risultati elettorali, parlando con lei: “Vedrai che alla finanziaria per il 2008 questo Governo non arriverà“.
E’ bastato davvero poco per mandare in crisi l’attuale esecutivo: qualche decisione da prendere in politica estera, qualche altra decisione troppo audace per i “preti” nascosti nel centro-sinistra ed è successo l’inevitabile patatrac. Per la seconda volta!
Si saranno resi conto ora di avere idee non proprio convergenti (per usare un eufemismo) su aspetti fondamentali per formare una coalizione e tentare di governare un Paese?
Ma soprattutto, ce ne siamo resi conto noi?

h1

Cose di sinistra, cose di destra

domenica, 11 febbraio 2007

Perchè l’ex ministro Burlando (che dovrebbe essere uomo di sinistra), divenuto Presidente della Regione Liguria, ha aumentato l’ICI sulla prima casa (non alzando l’aliquota, che era già al valore massimo consentito dal Governo, bensì diminuendo le detrazioni) mentre il sindaco Moratti (che non dovrebbe essere propriamente una donna di sinistra) ha deciso di abbassare per il 2007 l’aliquota ICI ai milanesi al 4,7 per mille, con una riduzione da parte del contribuente di circa il 6%? Parliamo della prima casa! Non la seconda, la teza o la n-esima, che sicuramente garantiranno un reddito. No! La prima! Dove ci devo vivere!
Non sarà un granchè risparmiare il 6%, ma almeno non si avrà la sensazione di essere presi per i fondelli per l’n-esima volta.

h1

Per un pugno di elettori

mercoledì, 25 ottobre 2006

Ogni tanto mi capita di leggere notizie che proprio non riesco a non riportare sul mio blog. Oggi è la volta di questa (si possono trovare comunque altri link in rete che ne parlano, se la fonte non vi dovesse piacere) :

La sala di presidenza del gruppo di Rifondazione al Senato intitolata al ragazzo ucciso dal carabiniere Placanica durante gli scontri del G8 a Genova .
Giovanni Russo Spena, presidente del gruppo parlamentare di Rifondazione, commenta: “È così che vogliamo ricordare Carlo Giuliani: non solo come un ragazzo che non c’è più, ma come testimone della voglia di cambiamento e della spinta a incrinare un intero sistema di potere che animano le nuove generazioni. Per questo abbiamo deciso di intitolare a Carlo Giuliani la sede dell’ufficio di presidenza del nostro gruppo al Senato”

Pensavo che per meritarsi un’onoreficenza di un qualche tipo fosse necessaria una qualche buona azione, qualcosa di lodevole, giudicato buono e utile dalla comunità, eroico, un gesto altruistico. Insomma, qualsiasi cosa tranne che assalire con un estintore in mano un membro delle forze dell’ordine intrappolato in un veicolo.

h1

La Fiducia degli Italiani

giovedì, 19 ottobre 2006

Il quotidiano Repubblica ha commissionato ad Ipr Marketing un interessante sondaggio (di cui è possibile leggere i risultati qui) sulla fiducia degli italiani nell’attuale schieramento politico che governa il nostro Paese.
Da Luglio a Ottobre la fiducia nel Governo è passata dal 63% al 45% (-18 punti).
Padoa Schioppa dal 71% al 51%. Rutelli -9% , Gentiloni -15%.
Prodi, che ha perso 9 punti, sostiene sicuro ma non preoccupato, che i conti si faranno tra 5 anni…
Secondo me, se riusciranno a varare la Finanziaria 2008 sarà già un successo: altro che altri cinque anni!

h1

Il Garante (ma di chi?)

martedì, 10 ottobre 2006

Il Garante ha bloccato la messa in onda della puntata odierna de “Le Iene Show“.
La causa è stato il servizio che i noti inviati vestiti di nero hanno effettuato sull’utilizzo di droga da parte di un gruppo di parlamentari (ops, scusate, Onorevoli) scelti a campione. Riporto alcune parti dell’articolo (potete leggere qui la versione integrale) per aiutarvi a capire di cosa sto parlando:

“…puntualmente, a metà dell’intervista, la truccatrice si accorgeva che la fronte dell’intervistato era “troppo lucida” e bisognava tamponare.
Un colpetto e via, il gioco era fatto. L’ignaro deputato, colto al volo davanti a Montecitorio da una sedicente “tv satellitare”, si era in realtà sottoposto, senza saperlo, al “drug wipe”, un test che rivela, “senza possibilità di errore” secondo le Iene, se si è fatto uso di stupefacenti nelle ultime 36 ore…”
“…Il risultato del test (il 32% dei 50 deputati è risultato positivo) sarà al centro del servizio clou con…”

“NOMI TOP SECRETmostriamo alcuni dei test fatti davanti a Montecitorio ma senza che si possa riconoscere la ‘vittima”

Sul sito del Corriere leggo però:

ROMA – Bloccate le Iene. Niente servizio sull’uso di droga tra i parlamentari italiani. Lo stop alla trasmissione di Italia 1 è arrivato dal Garante per la privacy”

Beh, sono sconcertato! Pare che il servizio violi le leggi sulla privacy!?! Ma quale privacy se non vengono fatti nè nomi nè vengono mostrati i volti in modo riconoscibile? Bah… vorrei sapere se il Garante è davvero garante della privacy oppure garante di qualcun’altro 😦
Questa mi sembra Censura con la C maiuscola in alcun modo giustificata. Tristezza!
A voi i commenti…

h1

A proposito dell’indulto

mercoledì, 2 agosto 2006

Dietro a questo indulto se ne sono ormai sentite di tutti i colori. Associazioni che denunciano le condizioni proibitive delle carceri, sindacati delle guarde carcerarie in rivolta per le condizioni di lavoro a cui sono sottoposti i secondini, in rapporto troppo esiguo rispetto ai detenuti nelle varie carceri del nostro Paese, e quindi sottoposti ad un maggior carico di lavoro/stress. La più bella è stata però “I carcerati sono in sovrannumero per il nostro sistema a causa delle leggi troppo severe! Quindi è con la legge che si deve risolvere questo problema”. Quasi ridicolo 😦 Mi ricorda molto la scusa quando tornavo a casa con un 4: “Eh mà… è la prof che è troppo severa, io la lezione la sapevo…

Read the rest of this entry ?