h1

Se io fossi un talebano

lunedì, 26 marzo 2007

Ma voi cosa ne pensate della recente operazione Mastrogiacomo e più in generale dei riscatti pagati per liberare inviati, giornalisiti, fotografi, tecnici, assistenti, etc. etc. presenti attualmente nei vari teatri di guerra come l’Iraq e l’Afghanistan?
Io non sono d’accordo sull’operato delle varie organizzazioni e con l’approccio che i governi hanno nel gestire queste situazioni.
Nessuno obbliga nessuno a fare l’inviato, il soldato, la guardia del corpo, etc. etc. in zone a rischio: ormai, consapevoli di quello che accade là da vari anni, tutti sanno cosa si rischia.
E’ pericoloso essere un soldato, in Iraq. E’ pericoloso essere un fotoreporter in Afghanistan.
Lo si fa forse per la gloria, per dovere, o semplicemente per il denaro, consapevoli che in gioco c’è la propria vita.
Ed allora perchè è poi necessario pagare riscatti (con i soldi della comunità) i cui proventi saranno utilizzati per finanziare altre azioni terroristiche, oppure liberare prigionieri, vanificando l’operato di quelli che hanno rischiato magari anche la loro vita per far sì che quelle persone non restassero pericolosamente libere di agire?
Insomma, si va là per la propria gloria personale o il proprio portafoglio, ma se le cose vanno male a rimetterci è l’intera comunità.
Io farei un pò come si vede ogni tanto nei film di spionaggio, quando gli 007 di turno, prima della missione, sanno che se saranno presi in territorio nemico non avranno nessun tipo di appoggio.
Se io fossi un talebano la vicenda Mastrogiacomo avrebbe per me la seguente morale: se sequestrandone uno ne ho liberati cinque, per liberarne cinquanta basterà sequestrare altri dieci italiani! O forse meno…😦

One comment

  1. Non farebbe una piega se il giornalista/fotografo etc. fossero apolidi, lo stato italiano (e non solo lui) ha il dovere di intervenire nei casi di problemi dei suoi cittadini in tutto il mondo (non a caso esistono le ambasciate) soprattutto dove non si configura un reato passibile di qualche illecito compiuto all’estero.
    semplice

    ciao



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: