Archive for the ‘Cucina’ Category

h1

L’ho fatto ancora una volta

giovedì, 3 maggio 2007

Ogni volta dico “Basta, non devo più farlo“. Ed invece l’ho fatto ancora una volta.
Lei ormai si è stancata di dirmi “Guarda che non devi più farlo, che poi stai male…“, ma dato che tanto alla fine faccio quello che voglio perchè sono una testa dura, non ci prova neanche più a convincermi, anche se quando succede poi sono il primo a dirle “La prossima volta impediscimi di farlo!“.
Che cosa ho fatto?
Ho ordinato nuovamente la pizza con le cipolle per cena. In questo momento sono le 5.24 del mattino ed è esattamente da 1 ora e mezza che non riesco più a dormire!
Devo smetterla! Per davvero. Ora scriverò cento volte un copito di auto-castigo:
1. Le pizza con le cipolle di sera non la devo mangiare
2. Le pizza con le cipolle di sera non la devo mangiare
3. Le pizza con le cipolle di sera non la devo mangiare

..
.

h1

Avvinazzato

mercoledì, 4 aprile 2007

Eccomi chiamato in causa con una originalissima catena dall’amico Tambu. Seppur con un pò di ritardo, rispondo.

– Secondo voi il vino è maschile o femminile?
Non serve rispondere a questa domanda!

– Sei più vino rosso, bianco o rosé?
A giudicare dal colore pallido della mia carnagione, sono sicuramente un vino bianco.

– La tua prima volta?
Non ricordo, ma comunque in tarda età sicuramente. Il primo bicchiere credo di averlo bevuto non prima dei 20 anni.

– Il tuo miglior ricordo “emotivo” di un vino?
Un Chianti associato ad una gustosissima Fiorentina (e la F va davvero scritta così! ;-)) in una trattoria sperduta nelle campagne del Mugello. Indimenticabile!

– La migliore associazione tra un vino e una portata?
Sicuramente, forse perchè sono un vero profano, un rosso con un buon piatto di carne mi lascia molto più soddisfatto di un abbinamento bianco/pesce. Ma come si dice? …de gustibus…

– La tua migliore degustazione (prevista o fantasticata)?
Passo!

– Chi sceglie il vino in casa tua e chi amministra la cantina?
In casa siamo in due: io ed una astemia 😉 La cantina per i vini non la ho, ma lo “scomparto” vini è curato ovviamente dall’unico non-astemio della famiglia 😉

– Quanti vini hai in cantina?
Come sopra, non ho una cantina, ma una dedicata sezione del mobile. Al momento ho 6 rossi, 1 bianco e 2 vini spumante.

– Come inizieresti un giovane al vino?
Ho provato con “l’astemia” che ho in famiglia, con qualche vino da dessert, Brachetto, Sautern, Frafolino, ma il feedback che ho avuto (oltre alle comiche espressioni di disgusto) mi ha fatto desistere dal continuare 😦

Ora tocca a Willy, Baso e Cent rispondere! 😉

h1

Di nuovo in cucina

domenica, 25 febbraio 2007

Ieri, complice la giornata di pioggia e lei impegnata nel nuovo ufficio, mi sono dilettato nuovamente ai fornelli. Non succedeva da un bel pò, perchè negli ultimi tempi si è quasi sempre occupata la mia compagna (diventata molto più brava di me in cucina) delle “cene” con amici.
Ma non avevo scelta. L’alternativa era una tristissima pizza da asporto 😉
Gli ospiti erano solo quattro: ancora non voglio avventurarmi nel difficilissimo problema del cucinare per più di 6 persone. E’ una cosa che mi terrorizza 😉 Ma tutti mi hanno dato moltissima soddisfazione!
Il menù semplicissimo, ma riuscito bene. Nel wok non sono rimasti che pochissimi chicchi di risotto al salmone. Grazie ad Estrellita ho preparato un’insalata speciale (di cui non posso divulgare la ricetta se non chiedendo prima il permesso al proprietario della stessa ;-)) che ha riscosso davvero un gran successo. Si è concluso il tutto con il Tiramisù della casa (anche quest’ultimo praticamente spazzolato fino all’ultimo angolino del vassoio).
Gli ospiti, nonostante io abbia 30 anni, erano di quelli che si conoscono da oltre 20 anni 😉 Qualche bottiglia di vino, qualche ammazzacaffè di troppo e la serata è scivolata via piacevole fino alle ore piccole.

h1

La spesa online

martedì, 10 ottobre 2006

Non c’è dubbio: è un’invenzione rivoluzionaria, di quelle che contano e ti cambiano (in meglio!) la vita, soprattutto se sei un single o fai parte di una coppia giovane che ha poco tempo e preferisce dedicare il proprio tempo libero ad altri interessi! Se poi non siete automuniti, come il sottoscritto, e dovete portare un cestello d’acqua per volta ad ogni spesa, il godimento è doppio 😉
Averne tre, di cestelli d’acqua, direttamente in casa, è qualcosa che ripaga la modesta cifra richiesta per la consegna dell’intera spesa: 6 EUR!
Le code del Sabato alle casse sono un lontano ricordo. Lo “spesone” infrasettimanale (per non fare la coda al Sabato) pure!
E’ pratica, veloce, comoda! Il secondo giorno lavorativo dopo l’ordine due gentilissimi addetti ti portano il tutto in casa, corredato da una precisissima lista, con ciò che hai ordinato, il consegnato, gli eventuali articoli sostitutivi (solo se si specifica di volerli ricevere, altrimenti niente!), e per ultima la fattura. Un modo di fare acquisti seplice, preciso ed efficiente!
I prezzi sono gli stessi. Anzi, grazie al mezzo, vengono evidenziate con maggior successo le offerte in promozione. In più il supermercato che nella mia città offre tale servizio ha merce di qualità a prezzi giusti (o quantomeno non maggiori di altri). Ah, quasi dimenticavo: click qui!

h1

La Pierrade

giovedì, 31 agosto 2006

Questa dovevo proprio raccontarvela. Sono passati ben quattro giorni a causa di un pò di impegni, ma un post, anzi IL post sull’oggetto scoperto Domenica sera grazie a questi due individui (uno e due) è d’obbligo! 🙂
Avendo aiutato Tambu ed Estrellita a portare qualche scatola nel trasloco ed a spacchettare (e rimpacchettare anche :-() un pò di bicchieri, abbiamo vinto l’ambitissimo premio di essere, insieme alla Nana, la prima coppia “invitata” nella nuova cuccia dei personaggi in questione 😛 E già solo questo fatto potrebbe essere un’enorme ricompensa per le (a dire il vero proprio poche) fatiche del week end anche con un menù a base di Pizza+Birra(+rutto libero) 😉
Ma con Estrellita in cucina Read the rest of this entry ?

h1

La prima ricetta

martedì, 18 luglio 2006

Con questo post inauguro la categoria Cucina 😉
Siamo in estate, fa caldo, non ho voglia di dedicarmi ai fornelli quando sono di turno, sono le 18.30 e devo preparare qualcosa di diverso dal solito tonno+pomodoro+mozzarella in meno di mezz’ora .
Ed allora basta pochissimo! Vi racconto la mia insalata di riso (o riso freddo): faccio bollire l’acqua (messa in pentola già calda così bolle più rapidamente) e durante i 15 min di cottura del riso butto (si, il termine è proprio esatto) nell’insalatiera:
– wurstel tagliati a rondella
– emmenthal o formaggio simile fatto a cubetti
– vari funghetti sott’olio, di quelli che capitano (tanto tutti abbiamo dei funghetti che servono SOLO per questo scopo nascosti nell’angolino del frigorifero)
– pomodorini (di quelli buoni, non quelli da “supermercato che vende tutto“) tagliati in due
– mozzarelline
– tonno
qualche oliva (meglio se snocciolata)
– una fetta di prosciutto tagliata a dadini (opzionale)
– un filino d’olio per non trasformare la nostra creazione in un unico grumo di riso
– per i più ciccioni come me, ma da aggiungere solo nel piatto quando si serve, un pò di maionese

Ovviamente la ricetta è open-source 😉
Si accettano variazioni da sperimentare!